Festa Nazionale dell’Inclusione, la mia intervista e il mio racconto

Domenica scorsa, 18 settembre, al Castello di Santa Severa RM si è tenuta la prima Festa Nazionale dell’inclusione, organizzata dall’Associazione CURVY PRIDE – APS che promuove la cultura della pluralità della bellezza e dell’essere ed è attiva nella INCLUSION E DIVERSITY REVOLUTION contro ogni forma di stereotipo, bullismo e discriminazione.

L’evento ha radunato molte persone provenienti da tutta Italia. Numerose attività si sono svolte nei cortili del castello e sto preparando il materiale per l’articolo che uscirà a breve, forse anche più di uno.

Le attività si sono tutte svolte nei vari cortili del castello, e il pubblico poteva scegliere a quale assistere.

Una delle attività organizzate è stata quella di intervistare gli autori del secondo libro di Curvy Pride: “Mi racconto per te. Il valore delle storie di vita”. Una raccolta di 39 racconti di vita, come spunti di riflessione

Dalla quarta di copertina: “Gli autori e le autrici di questa antologia hanno aperto il loro cuore e raccontato episodi importanti della loro vita. Sì sono fatti delle domande e le rivolgono a te. Domande per comprendere meglio se stessi e gli altri, per superare degli ostacoli, per migliorarsi attraverso l’analisi di ciò che si scrive e di ciò che si legge. Alcuni hanno trovato delle risposte, suggeriscono una strada da seguire. Altri cercano ancora. Esperienze di vita che diventano guida e incoraggiamento, ma anche spunti di riflessione”.

Il libro è edito da Giraldi Editore, con la prefazione di Serena Grandi.

Ho avuto il piacere di portare come ospite la manager e grande professionista Marta Losapio, che è stata così gentile da farmi un video durante l’intervista che mi è stata fatta da Antonella D’Innocenzo.

I momenti salienti dell’intervista nel cortile.
Primo stralcio del racconto.
Secondo stralcio del racconto.
La ricchezza delle diverse storie nel libro e il soggetto su cui ruota il mio racconto.

Grazie agli organizzatori e alle organizzatrici per la stupenda giornata trascorsa, per la ricchezza dei contenuti che hanno organizzato e per la loro gentilezza e disponibilità.

Grazie in particolare alla presidente Marianna Lopreiato e alla vice Antonella Simona D’Aulerio.

I ricavi delle vendite del libro andranno a finanziare i progetti dell’Associazione Curvy Pride, lo potete comperare nelle librerie oppure su Amazon.

Il senso del rifiuto

di Paula Elena Liguori

“Lo spazio per se stessi, Il possesso delle proprie cose, i propri obiettivi, la propria identità. Il senso del rifiuto.


Sono cresciuta in una famiglia numerosa, unica femmina di 5 figli. Ero attorniata dai quadri che dipingeva mio padre e dai tessuti e dagli abiti della sartoria di mia madre.

Nonostante l’ambiente artistico in cui sono cresciuta, e nonostante il mio interesse per il mondo e la mia capacità di meravigliarmi che ancora mi accompagna, ci sono stati episodi non tanto felici nella mia infanzia.

Ce ne sono un paio che mi sento di raccontare…” Continua a leggere ❤️ è anche su Amazon.


Il mio è uno dei 39 racconti racchiusi nel nuovo libro di Curvy Pride : “Mi racconto per te. Il valore delle storie di vita” .

4a di copertina – Gli autori e le autrici di questa antologia hanno aperto il loro cuore e raccontato episodi importanti della loro vita. Si sono fatti delle domande e le rivolgono anche a te. Domande per comprendere se stessi e gli altri, per superare gli ostacoli, per migliorarsi attraverso l’analisi di ciò che si scrive e di ciò che si legge. Alcuni hanno trovato delle risposte, suggeriscono una strada da seguire. Altri cercano ancora. Esperienze di vita che diventano guida e incoraggiamento, ma anche spunti di riflessione. –
Leggi il libro ❤️ lo trovi su Amazon

Libro a cura di Simona D’Aulerio
Prefazione di Serena Grandi Official
Edizione di Giraldi Editore

Mi racconto per te. Il valore delle storie di vita lo trovi su Amazon

Intervista

Chi è una couturier e cosa fa. Moda e sartoria. Intervista a Paula Elena Liguori di Gianluca Russello per Sottosocial. https://www.instagram.com/tv/CaVA_l2t0Az/?utm_medium=share_sheet

Paula Elena Liguori, intervista su Cinque Colonne Magazine.

L’intervista che Marianna Esposito mi ha fatto per il magazine Cinque Colonne

La mia professione da couturiere, la mia formazione e esperienza e anche da dove traggo ispirazione.

“Ero spesso, devo dire malvolentieri, nella piccola della sartoria di mia madre che era sarta di antica alta scuola italiana.
Stare seduta ore a tirare i “punti lunghi” forse non era proprio la mia aspirazione di bambina e poi le mie amichette facevano altro. Ma volente o nolente ho dovuto imparare”

Leggi l’intervista

SONO PAULA E CREO MODA SENZA STEREOTIPI!

Mi chiamo Paula e sono una Couturier. Cos’è una Couturier? Una stilista, modellista, prototipista e anche sarta. Realizzo abiti partendo dall’idea di outfit, gestendo tutto il processo, fino alla sua confezione. Sono specializzata nella vestibilità e nella personalizzazione, la mia più grande gioia è vedere la felicità dei miei clienti nell’indossare i loro tanto desiderati e unici look!

Blogger per Curvy Pride APS – articolo completo a questo indirizzo https://wp.me/p5aBse-3jI

, ,